Immagine testata Gianni Massanzana

Cassazione: se paziente muore dopo intervento, è responsabile anche infermiere che non si è attivato per chiamare medici

Se dopo l'operazione il paziente muore, è responsabile, a titolo di omicidio colposo, anche l'infermiere, il qualche, in dubbio sulle condizioni di salute del paziente, non chiama in tempo utile il medico. Secondo il giudizio dei giudici di ultima istanza, messo nero su bianco nella sentenza n. 24573 depositata il 20 giugno 2011, in questo caso l'infermiere riveste una posizione di garanzia: gravava pertanto sul paramedico l'obbligo giuridico di chiamare il medico competente in seguito alle reiterate richieste dei familiari della vittima.

Aggiungi un commento

 
© Studio Legale Avv.to Gianni Massanzana - P.IVA 01234560939 - Amministrazione